Google+ Followers

martedì 30 settembre 2008

Avete lamentele scritte da fare al vostro legale ?

Le lamentele scritte al proprio legale sono lecite a patto che siano vere.
Lo ha deciso la V sezione penale della Corte di cassazione con la sentenza n. 13089/08.

Attenti però perché se prive di fondamento si rischia una condanna per diffamazione.

La Corte ha precisato che quando le espressioni utilizzate non sono offensive non si commette reato e per non incorrere in questo le lamentele debbono essere contenute nei limiti del diritto di critica senza mai dimenticare che deve sussistere il requisito della verità del fatto riferito e criticato.

Nessun commento: