Google+ Followers

lunedì 24 novembre 2008

Carissime donne volevate la parità dei diritti?

Carissime donne sappiate che la Corte di Giustizia Europea, IV sezione, di Lussemburgo con una sentenza di pochi giorni fà, ovvero, del 13.11.08, ha bocciato le norme italiane che in materia di erogazione del trattamento pensionistico differenziano il regime in ragione dell’età del soggetto sulla base del sesso.

Il regime pensionistico italiano per quanto concerne il pubblico risulta discriminatorio e contrario all’art. 141 CE, in quanto, prevede per i dipendenti pubblici che l’età pensionabile sia di 65 anni per gli uomini e di 60 anni per le donne.

Ora il Governo italiano sarà costretto ad adeguare le proprie norme.
L'uomo e la donna: ora veramente pari sono.

Nessun commento: