Google+ Followers

martedì 6 marzo 2018

Il mio punto di vista sul risultato elettorale.


A questo punto, visto il risultato elettorale, credo che per poter formare un Governo in Italia ci sia bisogno di una legge semplice semplice... cosi sintetizzata.

Vuoi creare un nuovo partitino da 0% e 3% ? 

Bene a questo punto devi scegliere o ti allei con la coalizione del centro destra o con quella del centro sinistra.
Una delle due avrà certamente la maggioranza.

E se le tue idee nell'ambito della coalizione vengono premiate dagli elettori (vedi Lega) prendi il comando della stessa colazione altrimenti rimani l'ultima ruota del carro.

Non vi è altro modo per avere una chiara maggioranza nel parlamento italiano.

Gli italiani sono stanchi... e di questo passo scapperanno tutti.

Ora ci toccherà assistere ad una nuova compravendita di parlamentari?

domenica 6 agosto 2017

C'è chi è Turista e chi fa il turista.



C’è chi è Turista e chi fa il turista.


C'è il turista facoltoso e quello che si adatta (anche in un garage).
C’è il turista che scappa dalla città e quello che si muove per un po’ di pace e benessere.

C’è il turista da mare e quello del mare.


C’è il turista al quale piace l’affollamento.

C’è il Turista.

C’è il turista delle passeggiate, escursioni, cultura, istruzione.
C'è il turista della movida.

C’è il turista occasionale e quello di passaggio.
C’è il turista del panino e della pizza e c’è il Turista.
C’è il turista della prima volta.


C’è il turista ostile e quello che si sente ospite.
Il turismo non ha età.
Il Turista sceglie il posto e il periodo per fare il Turista.
Sono compatibili queste tipologie di turismo nello stesso luogo, stesso posto e stesso ambiente? Sono compatibili queste categorie di turisti tutte insieme?
E noi quale tipo di turismo ospitiamo?
Abbiamo gli spazi le strutture ed i luoghi idonei per soddisfare tutte queste categorie di turismo e Turismo? Forse si o forse non ancora.


Il pensiero di Benjamin Franklin è sempre attuale:
"Ogni cosa al suo posto e un posto per ogni cosa"

Il messaggio di Samba Ndiaye ai suoi fratelli africani.