Google+ Followers

lunedì 15 agosto 2016

Ohimmena c'è me tocca sintire e vidire... Povero "centro storico" di Otranto.

Ohimmena c'è me tocca sintire e vidire... 

Povero "centro storico" di Otranto. Andrebbe tutelato e invece ...

Sulle pagine di facebook, si discute, e si pretende, meno caos, meno miscuglio di odori, meno puzza, meno disservizi e soprattutto meno sporco e spazzatura ... sul lungomare ed in particolare nel centro storico di Otranto..... 


Tutto questo viene preteso in pieno agosto, a ferragosto e durante la, contestuale, celebrazione di una grande festa religiosa e civile che già da sola richiama altri .... cittadini e (presunti) fedeli ... dei paesi viciniori …. che vanno ad aggiungersi al gran numero di turisti che affollano la Città dei Martiri ….

Il tutto lo si fa, a mio modesto parere, senza esaminare lo stato dei luoghi e senza riflettere veramente ... su come stanno le cose.


E lo dico chiaramente anche perché in altri "luoghi di villeggiatura " e noti “centri storici” tutto questo non succede.


Lo dico chiaramente e pubblicamente anche perché sono molti gli Otrantini che evitano, in questi giorni, di andare in centro.... un motivo ci sarà ?


A chi attribuire le colpe di quello che succede e si vede ad Otranto ?


Le colpe sono da attribuire, a mio modesto parere, in parte, a chi, negli anni, ha consentito di veicolare, concentrare ed ammassare 50.000-100.000 persone.... in un raggio di un chilometro quadrato, in una area urbana molto ristretta e delicata, dove si è giunti a ridurre all'osso gli spazi pubblici e a trasformare un bellissimo  ed invidiato “centro storico” (di certo non per la presenza dei negozi), ormai eccessivamente antropizzato, in un grande centro commerciale pieno però di roba mangereccia e con numerosi spazi, ormai, persino privatizzati …


Riflettete e meditate gente ... perché la "villeggiatura" e la "salubrità" sono un'altra cosa. 



Nessun commento: