Google+ Followers

lunedì 13 febbraio 2012

Libri di testo in digitale forse è la volta buona. Forse, forse che la mia vecchia idea o vecchio suggerimento riportato sui miei blog e suggerito a qualche politico finalmente si realizza? Speriamo.

Forse, forse che la mia vecchia idea o vecchio suggerimento riportato sui miei blog e suggerito a qualche politico finalmente si realizza? Speriamo.
Infatti, il Ministero della Pubblica Istruzione ha emanato una circolare n. 18/2012 che comproverebbe che il mio vecchio pallino di prevedere i libri di testo in formato digitale non era male. Pertanto, dal prossimo anno scolastico, gli studenti di tutte le scuole statali dovrebbero adottare nuovi libri di testo in formato digitale.

La “svolta hi- tech” è stata resa nota dal Ministero dell’Istruzione con la circolare n. 18 del 9 febbraio 2012. Secondo questa circolare a partire dall’anno scolastico 2012/2013 i libri di testo utilizzati dovranno essere realizzati in forma mista in parte cartacea e in parte in formato digitale, oppure saranno interamente scaricabili da Internet. Addio quindi ai pesanti e ingombranti libri scolastici. Questo era il mio vecchio pallino espresso nei miei blog negli anni precedenti.
Gli alunni a scuola con un piccolo portatile e qualche Cd o Dvd è il mio vecchio pallino che si sta realizzando speriamo bene.

Nessun commento: