Google+ Followers

giovedì 17 dicembre 2009

Riflessioni sulle proposte (di parte) del Governo.


Alcune proposte di alcuni parlamentari mi fanno riflettere su alcuni aspetti che non sottovaluto in verità da un pò di tempo specie quando si tratta di approntare un ricorso per un amico o parente per violazione del c.d.s..
La Lega Nord propone di portare a 150 Km orari la velocità consentita su alcune autostrade e nei tratti a tre corsie con il controllo del tutor (come se questo è sufficiente a non far superare la velocità).
Tuttavia sarei anche favorevole all'innalzamento dei limiti di velocità (e non solo sulle autostrade ma per esempio anche sulle superstrade) purchè sia consentito solo per alcune tipologie di autovetture (esempio la cilindrata).
Ma poi, come in ogni cosa, bisogna scontrarsi (con il rovescio della medaglia) con altri aspetti esempio: la bassa velocità tenuta in autostrada da parte di alcuni autoveicoli.
I quali il più delle volte nel sorpassare o immettersi in una altra corsia causano incidenti per non calcolare bene la velocità degli altri veicoli che seguono.
E allora che fare? Forse sarebbe meglio a questo punto lasciare tutto com'è.
L'altra notizia che mi fa riflettere molto, come dicevo in occasione di un ricorso, è che alcuni tecnici del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti avrebbero sostentuto come le “Autostrade italiane siano inadatte”. Secondo il loro parere che condivido certamente quasi tutta la rete autostradale italiana è stata realizzata considerando come velocità massima di si­curezza i 140 chilometri ora­ri.

Ebbene e qui arriva la mia riflessione ma allora se è cosi e se la legge dello Stato Italiano non consente di superare sulle autostrade i 130 km perchè consentire: la fabbricazione, la commercializzazione e la circolazione di autovetture come quella qui rappresentata?
Ma non si prevede e si dice anche ai bambini che alcuni giocattoli non sono adatti per loro?
Non si avverte e si dice sempre ai bambini, quando chiedono un particolare giocattolo, che è pericoloso per la loro vita?
Ma allora a che gioco giochiamo?
Di quale sicurezza parliamo?
Cari Parlamentari ...... i problemi sulla sicurezza stradale .... sono ben altri.
Se avete le palle ... dovete proporre una legge .... che non consenta (in Italia) la fabbricazione, la commercializzione e la circolazione di autovetture simili a quella qui rappresentata.


Che dire poi sull'altra proposta (indecente).
Non mi convince e non mi piace infatti la proposta di ab­bassare a zero il livello di alcol nel sangue consentito ai neo­patentati per i primi tre anni.
1° per la evidente discriminazione tra giovani e anziani (come se anche quest’ultimi non bevono alcool);
2° portare il livello di alcool a zero significherebbe essere arrivati al ...capolinea … ancor prima di partire.
Ma non hanno altro da fare questi parlamentari?

Nessun commento: