Google+ Followers

martedì 30 settembre 2008

Solo sei mesi fa la festa dell'albero ad Otranto.






Il 9 aprile u.s. per i 43 bambini nati nel 2000 sarà stata sicuramente una bella giornata.

Infatti, http://otranto.beeplog.it/140339_406040.htm hanno potuto loro stessi piantare un alberello.

Artefici di quell’iniziativa furono l'Istituto Comprensivo "Aldo Moro", l'Istituto Maestre Pie Filippini di Otranto molto attivi nel territorio e ovviamente l'amministrazione locale.

Quella fù una iniziativa lodevole che io avevo già vissuto nel Lazio alcuni anni fa. Era l’anno 1994!

Ora di quelle carrube, querce vallonee e lecci piantate sulla c.d. “Croce del Papa” sembra si siano tutti dimenticati. Speriamo che con l'apertura delle scuole qualcuno se ne ricordi.

Avevo espresso proprio nell'occasione di quel post la speranza che qualcuno avesse cura di quegli alberelli e di non trascurarli. Purtroppo lo stato in cui si trovano oggi quegli alberelli non è affatto buono.

Peccato perchè quella poteva essere l'inizio di altre idee per quell'area.

E per fortuna che quest'area è inserita nel Parco costiero Otranto - S. Maria di Leuca!

Quell'ampia area a disposizione della comunità suggerisce non v’è dubbio altre iniziative.

Io penso http://otranto.beeplog.it/140339_406167.htm che su quel fazzoletto di terra si possa prevedere per esempio perchè no anche la realizzazione di un piccolissimo Santuario da dedicare al SS. Padre.

Si tratta di un pezzo di terra baciata il 5.10.80 da Papa Giovanni Paolo II.

Un fazzoletto di terra dal quale Papa Giovanni Paolo II lanciò l’invito di pace all’oriente in occasione del 500° anniversario del martirio degli 800 Otrantini.

Non bisogna dimenticarlo. Io dico la mia come sempre.

Nessun commento: