Google+ Followers

sabato 13 febbraio 2010

Preferire la morte alla perdita di un lavoro!

Questo deve aver pensato il giovane che si è suicidato a Vinovo (Torino), temendo di perdere seriamente il lavoro, impiccandosi in un magazzino dell'azienda dove lavorava.
28 anni questi sono gli anni che aveva quel ragazzo.
Da qualche tempo l'azienda era in cattive acque e aveva deciso di mettere in mobilità i lavoratori: la situazione di incertezza aveva gettato nello sconforto il ragazzo trovato morto.
In un biglietto indirizzato alla madre il giovane suicida chiede "perdono", ma non aggiunge altro.
A trovare il cadavere, in un locale in uso alla cooperativa Tecnodrink in via Cervinia, è stato uno dei soci della stessa, che fino a poco tempo fa installava spillatori per birra per il gruppo danese Carlsberg.
EMANUELE
"PERDONACI"

Nessun commento: