Google+ Followers

domenica 10 gennaio 2010

Addio ai "criteri di progressività". Giù le tasse ai ricchi.

"Sogno una vera riforma tributaria"
Ovvero: due aliquote al 23% e 33%.
Invito il Sig. Silvio Berlusconi
a rileggersi gli artt. 2 e 53 della Carta Costituzionale:

Art. 2. La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

Art. 53. Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva. Il sistema tributario è informato a criteri di progressività.
Questi semplici principi costituzionali sembrano essere sconosciuti a questo Premier.

2 commenti:

Silvia ha detto...

Io lo inviteri a dimettersi...
Tagliamo la testa al "toro", no? Naturalmente in senso figurato :)

lella ha detto...

uèèèèèè hai cambiato l'header?ti sei rinnovato?
ahaha anch'io sono rinnovata ma non credo di essere più me stessa,per lo meno sono in crisi esistenziale.
Pensa te,vado per rilassarmi e torno con le riflessioni;capita anche questo,purtroppo.
kiss
a presto
Lella