Google+ Followers

venerdì 24 luglio 2009

Questa volta sono d'accordo con Brunetta.


Molti militari finalmente potrebbero appendere al chiodo i propri scarponi.
Avevo inviato molto tempo fa una mail particolareggiata al Ministro Brunetta sul funzionamento della pubblica amministrazione ed in particolare sulle forze armate avendo individuato nella sua persona un uomo deciso a cambiare davvero qualcosa.
Insomma un uomo con le palle. Non tutti condividono le sue decisioni ma io molte le ho condivise e condivido come la sua ultima decisione.
Ebbene caro Ministro non ho ricevuto una risposta a quella mail ma constato con piacere a distanza di tempo che un invito espresso in quella mail sembra essere stato accolto.
Infatti il Ministro Brunetta riferendosi al personale in eccesso e poco utilizzato nelle forze armate ha annunciato: "Il mio provvedimento prevede una mobilità non solo spontanea ma anche 'spintanea' con incentivi e disincentivi''.
Se tutto andrà bene dal prossimo autunno ''30mila unità di personale dell'Esercito poco utilizzate'' (ma non solo dell'Esercito Caro Brunetta!) potranno essere messi in mobilità verso altri uffici e amministrazioni ed in particolar modo proprio quello suggerito nella mail e cioè nel settore della Magistratura/Giustizia previa domanda da parte del personale interessato.
Inutile nasconderlo troppo personale viene retribuito per non far nulla e allora tanto vale restare a casa o mandarli in pensione.
Pertanto condivido in pieno questa decisione magari fosse stata presa prima questa decisione sarei stato il primo a fare la domanda.
Unico disappunto se mi consente Sig. Ministro è che la decisione dovrebbe riguardare tutte le forze armate e non solo l'esercito. In ogni modo condivido la decisione perchè se si dovessero aspettare le decisioni delle autorità militari superiori .... campa cavallo...

Nessun commento: