Google+ Followers

mercoledì 7 gennaio 2009

Italia: finalmente prima in classifica!



Si parla sempre male di questa Italia in tema di classifiche e questa volta una notizia buona c’è. Infatti, secondo l’associazione dei contribuenti l’Italia è prima in classifica, udite, udite non in Europa ma nel mondo Ma qual'è questa speciale classifica dove l’Italia è prima in assoluto?
Quella per il possesso di auto blu (Stato, Regioni, Province, Comuni, Municipalità, Asl, Comunità montane, Enti pubblici, Enti pubblici non economici e Società misto pubblico-private, Società per azioni a totale partecipazione pubblica)!
Pare che in due soli anni sono aumentate del 6% e sono passate da 574.215 a 607.918 unità.
Davvero un grande risultato questo. L’Italia quindi con il suo parco di auto blu ha conquistato il record del mondo: 607.918 autovetture e non sono mica tutte delle Panda o Punto no tutte di grossa cilindrata e magari giacché ci siamo anche di fabbricazione estera.
Ora se vogliamo sapere anche quanto ci costa la loro manutenzione sarà sufficiente moltiplicare le spese di gestione, se note, di una nostra autovettura anche di piccola cilindrata per 607.918 e il gioco è fatto (più o meno. Anzi visto che alla pubblica mministrazione la manutenzione costa di più secondo me bisognerà pure raddoppiare per tre la stessa somma)!
E come diceva Totò: e io pago!
E continueremo a pagare purtroppo se continueremo ad avere questi parlamentari che in parlamento pensano a fare i giochi su carta con i vicini di banco (vds. striscia la notizia).
607.918 unità nonostante la legge del 1991, come sostiene l’associazione, limitava l'uso esclusivo delle auto blu ai soli Ministri, Sottosegretari e ad alcuni Direttori generali.
Ma se anche questi utilizzassero i mezzi pubblici per andare a "lavorare" come tutti i cittadini non sarebbe meglio?
Interessante ma soprattutto imbarazzante è la classifica resa nota dall’associazione dei contribuenti.
Italia: 607.918; USA: 75.000; Francia: 64.000; Regno Unito: 55.000; Germania: 53.000; Turchia: 52.000; Spagna: 42.000; Giappone: 31.000; Grecia: 30.000 e Portogallo: solo 23.000.
Cosa possiamo pretendere allora noi comuni mortali da questi politici che pensano a ben altro?
Io intanto dico la mia.

5 commenti:

-Alessia- ha detto...

E' decisamente scandaloso..questa è una delle tante cose che mi fa perdere il lume della ragione..diciamo che la frase più azzeccata è proprio quella di Totò..........
......E Io PaGo!!!!!!!!
-Salut!

Umberto ha detto...

Porca miseria?Ma 607 mila???Ma maledizione...non so proprio che dire!Classe dirigente del cavolo!!!

@L ha detto...

primi da fare schifo

ilpamphlet ha detto...

Evvai!!! Campioni del Mondo! CAMPIONI DEL MONDOOO!!!!

frufrupina ha detto...

Ciao carissimo...condivido ciò che ha detto Alessia...non si capisce più nulla...ti auguro con tutto il cuore una seena notte.Bacioni.