Google+ Followers

venerdì 31 ottobre 2008

Addio Al Italia.


Me l'aspettavo

Il solo invio di un ricorso da parte di una compagnia area alla Commisione dell'U.E. ha dato i suoi frutti.

Nessuno lo dice ma la C.A.I. nel giorno della scadenza dei termini per la definitiva offerta avrebbe cambiato le carte in tavola ben sapendo a cosa andava incontro. 

Le sigle autonome dei Piloti e degli assistenti di volo non avrebbero firmato l'accordo per le subentrate "gravi esclusioni sociali che sono state avanzate dall'azienda nel documento, come quella delle donne in maternità e di coloro che assistono persone disabili".

Questa era la C.A.I. che voleva salvare la compagnia aerea italiana. Ed ora chi paga per tutto questo tempo perso? I soliti fessi: i cittadini.

L'Alitalia salvo miracoli degli ultimi minuti è definitivamente fallita.

La C.A.I. vorrebbe scaricare le colpe su Piloti e Assistenti ma la verità secondo il mio umile pensiero è stato l'intervento formale dell'U.E. per il mancato rispetto della libera concorrenza. Ovvero il rischio di dover restituire anche gli ulteriori "prestiti" che il Governo Berlusconi ha concesso ad Alitalia. 

Solo in questo caso saremmo, forse, salvi da eventuali multe da parte della Commissione Europea. Infatti a pagare saremmo sempre noi cittadini.

C'era da aspettarserselo tutto questo o no ? Presidente e Consiglio dei Ministri ci siete ?

Quanto ha influito sull'ormai fallimento sicuro di Alitalia l'intervento dell'amministratore delegato di Ryanair la compagnia aerea low cost Irlandese ?

Oppure questo è il risultato dell'intromissione della politica negli affari ?

Ed ora ancora una volta nessuno pagherà per i propri errori. Anzi si. I soliti lavoratori.

Io dico la mia.



Nessun commento: