Google+ Followers

martedì 30 settembre 2008

Tempi duri per gli imprenditori furbi e gli amministratori della P.A..

Dal 29.3.08 i soggetti pubblici, prima di effettuare il pagamento nei confronti degli imprenditori di un importo superiore a 10.000 euro, procedono alla verifica, inoltrando, secondo le modalita' di cui all'articolo 4 del D.M. di seguito specificato apposita richiesta a Equitalia Servizi S.p.A. la società concessionaria dei servizi di riscossione che attraverso i sistemi informatici verificherà la posizione del beneficiario nei confronti dello Stato.

La stessa darà poi il parere entro cinque giorni. Solo decorso tale termine il soggetto pubblico potrà procedere al pagamento delle somme spettanti al beneficiario.

Decisione, questa, del Ministro dell'Economia e delle Finanze, Padoa Schioppa, che io condivido pienamente.

Le disposizioni sono previste nel D.M. del 18.1.08, n. 40 pubblicato nella G.U. n. 63 del 14.3.08 e fanno riferimento all'art. 48-bis del D.P.R. 29.9.73, n. 602.

Nessun commento: