Google+ Followers

martedì 30 settembre 2008

Otranto. Dimezzato, effettivamente, il tratto sabbioso alla nostra "ultima spiaggia".


Ritorno volentieri a parlare, su questo blog di Otranto, dell’argomento "ultima spiaggia".



Osservavo, infatti, questa mattina, insieme ad un gruppo di amici, come in effetti la sabbia a disposizione dei bagnanti si sia ridotta, notevolmente, sopratutto (ed appare molto chiaro a distanza ravvicinata) nel tratto ove in precedenza c'era la prima scalinata che portava alla spiaggia per chi veniva dal centro storico. E' evidente, infatti, anche se dalla foto qui esposta non si evince molto che proprio in quel tratto, vi è notevole distanza del primo scalone dall'ormai ex muro di cinta. Con sottrazione quindi di notevole spazio rispetto ai restanti scaloni.



Io non sono un tecnico ma credo vista la progettazione e realizzazione, in parallelo con la strada, di una ampia discesa per l'arenile, che si poteva evitare di realizzare gli scaloni fin sotto la stessa rampa di discesa. E sono fermanete convinto che sarebbe rimasto comunque un bel progetto con scaloni un pò più ridotti in lunghezza.



Quindi, se errore c'è stato, credo, sia solo quello di allungare troppo, verso il centro, i cosidetti scaloni.



Nel complesso il giudizio su questa struttura è positivo e dovrebbe rendere l'area usufruibile durante tutto l'anno.

Nessun commento: