Google+ Followers

martedì 30 settembre 2008

Interessante sentenza sul disturbo alla quiete pubblica.

Interessante sentenza quella della Corte di Cassazione che ha condannato il datore di lavoro per il chiasso dei propri dipendenti.
In sostanza i dipendenti arrecavano disturbo alla quiete pubblica e a finire sotto processo è stato il datore di lavoro al quale spetta secondo la sentenza n. 36737/08 il compito di "impedire il disturbo". Nel caso di specie disturbo del riposo e della quiete pubblica (art. 659 c.p.).
Inutile il ricorso del datore di lavoro ritenutosi ingiustamente condannato.
Prevale nel caso di specie la responsabilita' oggettiva. E a nulla rileva che i rumori molesti erano provocati dai suoi dipendenti.
La Corte ha sottolineato che era dovere del titolare dell'azienda impedire il disturbo al riposo delle persone.
così come il gestore di un bar risponde degli schiamazzi che siano posti in essere dagli avventori.

Nessun commento: